SOURCE: Consider Canada Alliance Inc.

Consider Canada Alliance Inc.

November 25, 2013 00:01 ET

Consider Canada City Alliance, che rappresenta il 59% del PIL canadese, offre informazioni sulle opportunità infrastrutturali del CETA nel corso di una missione sugli investimenti in tre città europee

Gli executive per lo sviluppo economico delle principali città del Canada presentano le opportunità di investimento connesse al CETA (Comprehensive Economic and Trade Agreement) dell’Unione Europea

MADRID, SPAIN--(Marketwired - Nov 25, 2013) - Riconoscendo le enormi opportunità dell’accordo commerciale canadese più grande di tutti i tempi che offre l’accesso al mercato dell’Unione Europea con una popolazione di 500 milioni di persone, questa settimana Consider Canada City Alliance Inc. effettuerà una missione sugli investimenti in tre città della UE per sostenere il CETA (Comprehensive Economic and Trade Agreement).La Commissione Europea stima che il CETA potrebbe ampliare le negoziazioni bilaterali tra il Canada e la UE del 23%, in altre parole $37,7 miliardi di dollari canadesi.

Costituitesi formalmente nel 2012, le 11 città appartenenti a Consider Canada City Alliance rappresentano il 54% della popolazione del Canada, il 56% della forza lavoro canadese, il 59% del PILe, tra il 2007 e il 2012, il 72% della crescita del PIL e il 90% della crescita occupazionale.La missione sugli investimenti di questa settimana ad Amsterdam, Madrid e Milano sarà incentrata su degli incontri tra aziende europee, importanti investitori privati ed executive per lo sviluppo economico delle principali città del Canada.I seminari sugli investimenti canadesi mostreranno in dettaglio le principali opportunità di crescita in: innovazione delle infrastrutturee servizi, fabbricazione avanzata e tecnologia sostenibile.

"In Canada stiamo attraversando un eccezionale periodo infrastrutturale," ha detto Bruce Graham, Presidente del consiglio d'amministrazione di Consider Canada City Alliance e Presidente e CEO di Calgary Economic Development."La CME (Canadian Manufacturing and Exporters) stima che i progetti privati sull’energia e dell’industria mineraria in aggiunta ai progetti infrastrutturali pubblici dei prossimi cinque anni ammonteranno a un minimo di $350 miliardi di dollari."

"Per realizzare questi immensi progetti, le città canadesi avranno bisogno dell’aiuto delle società europee di servizi ingegneristici, di ditte di architettura, di aziende di utensili avanzati di fabbricazione, di aziende finanziarie e dei trasporti," ha affermato Graham.

In un articolo intitolato "Il Canada non può essere più sexy di così", la rivista The Economist ha evidenziato che il 70% del "PIL del mondo sviluppato" è costituito da servizi che si trovano e sono richiesti dalle grandi città del Canada.Il CETA, ha affermato The Economist, "tenta di liberalizzare le frontiere degli investimenti e dei servizi di scambio con modalità che le precedenti negoziazioni commerciali hanno raramente tentato di raggiungere.Il CETA permetterà alle ditte europee di concorrere ai grandi contratti governativi in Canada, e garantirà ai canadesi un maggiore accesso al mercato degli approvvigionamenti europei di $2,6 trilioni di dollari."

Mentre le branche di investimento societarie e familiari mettono gli occhi sulle opportunità commerciali connesse al CETA, stanno anche mostrando un forte interesse per gli investimenti in compagnie canadesi dei seguenti settori: energie rinnovabili, tecnologia dell’informazione e delle comunicazioni, industrie alimentari, compagnie farmaceutiche e deimedicinali naturali e industrie di fabbricazione avanzata.Attraverso il NAFTA (North American Free Trade Agreement), ora gli investitori europei hanno accesso a un’economia con una produzione totale di $18,6 trilionidi dollari e una popolazione di 460 milioni di consumatori.

"La domanda europea di risorse naturali del Canada è accompagnata da una domanda analoga per l’innovazione, e nel corso di questa missione commerciale nella UE stiamo mettendo in vetrina più di 150 target di investimento nelle grandi citta del Canada," ha detto Michael Darch, Presidente di Consider Canada City Alliance."Questa settimana abbiamo fissato più di 200 incontri individuali con degli investitori europei che desiderano espandersi in Canada."

18 rappresentanti di 10 città canadesi incluse Toronto, Montréal, Ottawa, Calgary, Edmonton, Halifax, Québec City, Winnipeg, Regione di Waterloo e Saskatoon stanno partecipando alla missione sugli investimenti in tre città della UE: Amsterdam, Milano e Madrid.Stanno lavorando a stretto contatto con partner di Invest in Canada e del DFATD (Department of Foreign Affairs, Trade and Development), e partner europei includendo la Confederazione delle organizzazioni imprenditoriali della Spagna, la FD Mediagroep in Olanda e Confindustria in Italia.

Informazioni su Consider Canada City Alliance

Come un fronte unito di grandi città del Canada -- Toronto, Montréal, Vancouver, Ottawa, Calgary, Edmonton, Halifax, Québec City, Winnipeg, Regione di Waterloo e Saskatoon – assiste le aziendeinternazionali a determinare le migliori strategie per l’espansione commerciale e migliora continuamente la capacità del Canada di attrarre nuovi investimenti e opportunità commerciali.Per altre informazioni su Consider Canada City Alliance, visitare www.considercanada.com o www.canadaentete.com. Entrambi i siti web contengono anche i collegamenti ai social media come Twitter, Facebook e Weibo.

Contact Information