SOURCE: Ketterer Kunst

Ketterer Kunst

October 21, 2013 03:00 ET

I Celebri "Caprichos" di Goya all'asta

Unici, Espressivi e Inquietanti

MONACO DI BAVIERA--(Marketwired - Oct 21, 2013) - Implacabilmente e con amara ironia, Francisco de Goya nel ciclo di acqueforti "Los Caprichos" stigmatizza i vizi del suo tempo. Il capolavoro realizzato in Spagna nel 1799 verrà battuto all'asta il 22 novembre da Ketterer Kunst nella sezione Maestri antichi ed arte del XIX secolo con una stima di 120.000-150.000 EUR .

Francisco de Goya, dopo aver trascorso un periodo come pittore di corte al servizio di Carlo IV, Giuseppe II e Ferdinando VII, nella fase artistica tarda sviluppa un linguaggio espressivo ed inquietante con il quale denuncia apertamente e coraggiosamente gli orrori della guerra, gli errori della chiesa e gli abusi sociali e politici. Con uno spirito critico acutissimo osserva il mondo in cui vive e come nessun altro porta sulla carta le anomalie della sua epoca.

Il ciclo "Los Caprichos" che comprende 80 fogli viene qui proposto sia nella rarissima prima edizione pubblicata quando l'artista era ancora in vita, sia nella sesta edizione, valutata 12.000-15.000 EUR . Entrambe le edizioni provengono dalla riguardevole collezione dello storico dell'arte di Monaco Dr. Rolf Linnnenkamp, noto come caporedattore e coeditore dell'enciclopedia "Kindlers Malerei-Lexikon" e della rivista "Pantheon".

In cima alle proposte della sezione Maestri antichi si trova anche il dipinto ad olio di Gillis I Coignet "Der Triumph der Wahrheit über die Sünde" realizzato verso la fine del XVI secolo. Il capolavoro fiammingo risale all'apogeo della produzione artistica ispirata a Tiziano e viene battuto con una stima di 90.000-120.000 EUR .

Particolarmente interessante è inoltre una serie di dipinti olandesi proveniente da due collezioni della Germania meridionale, entrambe specializzate nel cosiddetto periodo aureo olandese. Viene presentata la sequenza dell'olio su legno di Adriaen van Ostade "Ein Geiger unter Bauern". La scena datata 1646 risale al periodo di produzione in cui l'artista troverà il suo linguaggio formale definitivo. Questa opera significativa è stimata sui 60.000-80.000 EUR .

Accanto a due opere di Joost Cornelisz. Droochsloot spiccano anche una "Früchtestillleben mit Blumenvase und Römer" di Michiel Simons (valutazione: 20.000-30.000 EUR ) e la "Blumenstilleben" di Ernst Stuven (valutazione: 18.000-24.000 EUR ).

Le fila dei maestri olandesi sono completate da molte altre eccellenti nature morte di fiori e di frutti, tra cui opere di Jan Peeter Brueghel e Joris van Son.

L'offerta della sezione Maestri antichi presenta oltre a una dozzina di lavori di Giovanni Battista Piranesi e diverse silografie di Albrecht Dürer anche due acqueforti di Harmensz. Rembrandt van Rijn.

Nella sezione Arte del XIX secolo spiccano la litografia a colori "Le Chapeau épinglé" di Auguste Renoir stimata a 40.000-60.000 EUR ed il poetico dipinto ad olio di Oswald Achenbach "Bei Ravallo, Bergstadt in der Campagna". Questo paesaggio - contrariamente alla consuetudine della scuola di Düsseldorf di creare effetti attraverso i dettagli - sottolinea invece il grande effetto dell'immagine, la caratterizzazione dell'insieme, ed è stimato sui 40.000-50.000 EUR .

Accanto ad una "Antike Szene" di Friedrich Preller il vecchio spicca qui anche Maurice Denis con il suo dipinto ad olio di 41 x 48 cm (16.1 x 18.8 in) "Dans la Forêt (Baignade à la Mare aux Canes), valutato con un prezzo di 15.000-20.000 EUR .

Mentre una collezione con significativi ritratti di cavalli della dinastia di artisti Adam di Monaco e diverse scene di caccia e di animali proviene da una proprietà nobiliare della Germania settentrionale, i dipinti di Josef von Brandt, Franz von Defregger, Hugo Kauffmann, Friedrich August von Kaulbach e Franz von Stuck provengono da una collezione della Renania-Palatinato, creata all'inizio del XX secolo e rimasta di generazione in generazione di proprietà della famiglia.

L'asta inoltre propone due dipinti ad olio di Oskar Mulley stimati sui 20.000-30.000 EUR, la litografia a colori "Divan Japonais" (12.000-15.000 EUR ) di Henri de Toulouse-Lautrec e la sua "Mademoiselle Lender" (6.000-8.000 EUR ) rilegata nella prima annata completa della rivista "Pan", lavori eccellenti di Edward Theodore Compton, Maurice Denis, Alexander Koester, Gabriel von Max e Alphonse Mucha.

Cataloghi: ordinazione gratuita al numero: +49-(0)89-552440 o via e-mail a a.krenski@kettererkunst.de.

Visione:
Amburgo 31 ott./1 nov. Berlino 12-14 novembre
Düsseldorf 8/9 novembre Monaco 16-21 novembre

Dalla sua fondazione nel 1954, Ketterer Kunst si è affermata come una delle più importanti case d'asta per gli oggetti d'arte e i libri, con sede a Monaco ed una dependance ad Amburgo. Spazi di galleria a Berlino e rappresentanze a Heidelberg, Düsseldorf e Modena contribuiscono in modo decisivo al successo commerciale. Inoltre si svolgono regolarmente mostre, aste speciali e di beneficenza e aste online.

Contact Information

  • Contatto per la stampa:

    Ketterer Kunst
    Joseph-Wild-Str. 18
    81829 München-Riem (Messe)
    Michaela Derra M.A.
    tel.: +49-(0)89-55244-152
    fax: +49-(0)89-55244-177
    e-mail: m.derra@kettererkunst.de

    Contatto per i clienti:

    Ketterer Kunst
    Joseph-Wild-Str. 18
    81829 München-Riem (Messe)
    tel.: +49-(0)552440
    fax: +49-(0)55244177
    e-mail: infomuenchen@kettererkunst.de
    www.kettererkunst.de