SOURCE: International Diabetes Federation (IDF)

International Diabetes Federation (IDF)

November 14, 2012 02:00 ET

L’aumento delle casistiche di diabete in Europa rafforza la necessità di prevenzione ed educazione

BRUSSELS, BELGIUM--(Marketwire - Nov 14, 2012) - Le nuove stime indicano che 55 milioni di adulti in Europa avranno il diabete entro la fine del 2012, rispetto ai 53 milioni dell’anno scorso. Le cifre, pubblicate oggi dalla FID (Federazione Internazionale del Diabete) per contraddistinguere la giornata mondiale del diabete 2012, indicano anche che almeno 21,2 milioni di persone in Europa devono ancora ricevere una diagnosi.

Le cifre in aumento in tutta Europa sottolineano la necessità di una migliore prevenzione ed educazione. Ci sono delle strategie economiche che potrebbero farci risparmiare centinaia di milioni di Euro ogni anno. Eppure, è fortemente necessario un energico impegno politico e delle azioni concrete.

“La prevenzione del diabete è ancora drammaticamente sotto-finanziata e scarsamente riconosciuta. La persistente crisi economica non fa altro che acuire queste problematiche”, ha detto Joao Nabais, Presidente di FID Europa (Federazione Internazionale del Diabete per la Regione Europea). “In tempi di difficoltà economica, i governi europei non dovrebbero optare per delle politiche che mettono a rischio la salute e il benessere dei propri cittadini in cambio di guadagni finanziari nel breve periodo.”

La Federazione Russa con 12,7 milioni ha la più alta diffusione di casi di diabete in Europa seguita dalla Germania e dall’Italia. Un terzo delle spese totali globali per la cura del diabete è sostenuto dall’Europa.

La pubblicazione di queste cifre rafforza l’impegno di FID Europa per promuovere un’implementazione immediata e appropriata del piano di azione dell’OMS per l’implementazione della strategia europea per la prevenzione e il controllo. FID Europa chiede anche alla Commissione Europea di fornire una forte strategia sulla prevenzione e gestione del diabete e delle malattie croniche in conformità con il Processo di riflessione UE sulle malattie croniche (EU Reflection Process on Chronic Diseases).

Le cifre europee riecheggiano la sconcertante crescita del diabete a livello globale. Il numero globale di persone che convivono con il diabete nel 2012 è aumentato a 371 milioni rispetto ai 366 milioni del 2011. “In ogni paese e in ogni comunità a livello mondiale, stiamo perdendo la battaglia contro questa feroce e mortale malattia,” ha detto Jean Claude Mbanya, Presidente della FID (Federazione Internazionale del Diabete).

“Nella Giornata mondiale del diabete desideriamo aumentare la consapevolezza che questa malattia può essere controllata e in alcuni casi evitata. Un migliore accesso all’educazione essenziale e scelte di vita più sane sono cruciali quando si inizia il cammino sulla lunga strada verso la sconfitta di questa epidemia.”

“Milioni di persone muoiono per il diabete nei loro anni più produttivi” ha aggiunto Ann Keeling, CEO della FID. “La stabilità delle società è minacciata e sui paesi e sulle comunità vengono imposti degli enormi pesi economici e politici. Tuttavia questa malattia rimane al margine nell’agenda globale della salute e dello sviluppo e le risorse sono realmente scarse.”

Si spera che queste campagne, come ad esempio la Giornata mondiale del diabete, continueranno ad aumentare la voce delle persone affette da diabete e spingeranno tutti i portatori di interesse a passare dal semplice sostegno all’azione su scala europea e globale.

Per altre informazioni sui dati specifici dei paesi e delle regioni, vedere la cartina geografica allegata, o consultare il sito web http://www.idf.org/diabetesatlas/.

Informazioni sulla Giornata mondiale del diabete

La Giornata mondiale del diabete (WDD) viene celebrata ogni anno il 14 novembre. La campagna della Giornata mondiale del diabete è guidata dalla Federazione Internazionale del Diabete (FID) e dalle sue associazioni affiliate. Impegna milioni di persone in tutto il mondo per sostenere la consapevolezza sul diabete. La Giornata mondiale del diabete è stata creata nel 1991 dalla Federazione Internazionale del Diabete e dall'Organizzazione Mondiale della Sanità per rispondere alle preoccupazioni in aumento sulla crescente minaccia alla salute posta dal diabete. La Giornata mondiale del diabete è diventata una ricorrenza ufficiale delle Nazioni Unite nel 2007 con l’approvazione della Risoluzione delle Nazioni Unite 61/225. La campagna attira l’attenzione sui problemi di importanza vitale del mondo del diabete e mantiene fermamente il diabete sotto i riflettori per l’opinione pubblica. Quest’anno è il quarto di una campagna di cinque anni in cui ci si rivolgerà alla crescente necessità di programmi di educazione e prevenzione sul diabete.

www.worlddiabetesday.org

Informazioni sulla Federazione Internazionale del Diabete (FID)

La Federazione Internazionale del Diabete (FID) è un’organizzazione a cui fanno capo oltre 200 associazioni nazionali sul diabete in più di 160 paesi. Rappresenta gli interessi del crescente numero di persone affette da diabete e di quelle a rischio. La Federazione guida la comunità mondiale del diabete dal 1950. La missione della FID è di promuovere la cura, prevenzione e trattamento del diabete a livello mondiale. www.idf.org

Per altre informazioni sulla 5a edizione dell'Atlante del diabete, sugli aggiornamenti del 2012 e sulle statistiche di ogni paese/regione: http://www.idf.org/diabetesatlas/.

Ci segua su Twitter: www.twitter.com/wdd

Diventi un fan su Facebook: http://tinyurl.com/39c6ojs

Guardi i nostri video su YouTube: http://www.youtube.com/user/WorldDiabetesDay

Contact Information



  • Contatti:
    Per ulteriori domande e interviste contattare:
    International Diabetes Federation
    Sara Webber, Coordinatore delle PR
    +32 2 543 16 39/+32 496 12 94 70
    Sara.webber@idf.org
    www.idf.org