SOURCE: Ontario Federation of Labour

Ontario Federation of Labour

September 05, 2011 09:25 ET

Mettere un buon lavoro nell’urna in Ontario, Canada. Dichiarazione dell’OFL alla festa dei lavoratori del 2011

TORONTO, ONTARIO--(Marketwire - Sep 5, 2011) - Quest’anno, in Canada, la festa del lavoro cade alla vigilia dello scioglimento del parlamento nella sua provincia principale dell’Ontario, e tutti guardano con apprensione al futuro per quanto concerne l'occupazione. Per la prima volta nella storia, i bambini canadesi di oggi potrebbero trovarsi in una condizione peggiore di quella della generazione dei loro genitori. Perdita del lavoro, due livelli di stipendi e occupazioni sempre più precarie potrebbero significare che un buon lavoro, i benefici decenti e la sicurezza della pensione garantiti alle generazioni passate potrebbero non esserci più quando i giovani d’oggi entreranno nel mondo del lavoro. Il 6 ottobre, gli elettori dell’Ontario si troveranno di fronte a una scelta importante sul tipo di provincia che desiderano per i loro figli.

"Così come il Primo Ministro, Stephen Harper, l’aspirante premier dei Conservatori Tim Hudak sta cercando di assicurarsi la maggioranza sfruttando le preoccupazioni degli elettori medi e convincendoli che lui è l’unica scelta possibile," ha detto il Presidente dell’OFL (Ontario Federation of Labour [Federazione dei lavoratori dell’Ontario]) Sid Ryan. "É ora che gli elettori si concentrino sulle loro priorità. Possiamo scegliere ancora le stesse politiche che hanno spinto l’economia in una recessione storica, o possiamo scegliere di investire in lavori stabili e servizi pubblici che facciano crescere la nostra economia e assicurare a tutti uno standard di vita decente."

La serie di controversie sindacali che hanno caratterizzato l’estate del 2011 è semplicemente un indizio di quello che dovremo aspettarci dal governo di Hudak, che condivide il desiderio di Harper di erodere gli standard del lavoro e i diritti dei lavoratori acquisiti dalle generazioni passate. L’Ontario non può semplicemente permettersi i tagli e licenziamenti devastanti derivanti dalla linea dura, stile Harris, di un governo dei Conservatori che si insediasse nuovamente nel parlamento dell’Ontario.

I tagli delle imposte societarie e i pesanti investimenti nel settore finanziario che hanno caratterizzato la risposta di Stephen Harper alla recessione economica globale del 2008 hanno dato dei profitti record alle aziende, ma questa ripresa non si è riversata sui lavoratori. I tassi di disoccupazione del Canada sono saliti da 6% all’8% sin dall’inizio della recessione e oggi ci sono più di 200.000 giovani disoccupati. Inoltre, molte delle persone che hanno avuto la fortuna di trovare un impiego hanno visto i lavori stabili e permanenti rimpiazzati da impieghi part-time e temporanei. Nel sistema dei college universitari, dove recentemente gli assistenti sono stati costretti a scioperare per gli stipendi e benefici dei nuovi assunti, attualmente le persone part-time superano i dipendenti full-time. Questa trasformazione di lavori stabili in lavori precari ha un impatto devastante su molte comunità, specialmente in regioni della provincia in cui la perdita di posti di lavoro nel settore manifatturiero ha reso il pubblico impiego il principale datore di lavoro.

Come per Harper e per il sindaco di Toronto Rob Ford, in cima all’agenda di Hudak c’è qualcosa chiamato "piano di austerità" che, per dirla in parole semplici, è uno schema dei Conservatori per sfruttare la recessione economica al fine di giustificare la vendita di beni pubblici, il taglio dei servizi pubblici e una riduzione degli standard sindacali. Mentre i tagli delle imposte societarie, le diminuzioni degli stipendi e le privatizzazioni aumenteranno i profitti delle grandi aziende, si tradurranno in ulteriori perdite di posti di lavoro e una sicurezza sociale più fragile per i lavoratori. Harper e Ford hanno già iniziato a introdurre tagli e licenziamenti, perciò non c’è bisogno di sforzarsi tanto per immaginare i massicci licenziamenti in serbo per l’Ontario se Hudak verrà eletto per gestire il deficit di $17 miliardi dell’Ontario.

"Sembrerebbe che Hudak farebbe bene ad ascoltare il Ministro delle Finanze di Harper che solo pochi giorni fa è stato costretto a implorare la ricca comunità aziendale canadese affinché investa i propri guadagni nell’economia in contrazione del Canada," ha detto Ryan. "Il programma di austerità di Hudak sarà un enorme disastro per la prossima generazione di lavoratori che non sperimenterà mai la sicurezza del posto di lavoro, gli stipendi o le pensioni delle generazioni dei propri genitori e nonni."

La preoccupazione per l’impatto di salari a due livelli, concessioni sui benefici e tagli delle pensioni sulla prossima generazione era alla base di tutte le controversie sindacali di quest’estate, in cui metalmeccanici, impiegati postali, operai del settore automobilistico, dipendenti universitari e molti altri lavoratori hanno respinto i tentativi di mettere i lavoratori odierni contro quelli di domani. Portando questo spirito ottimistico e basato su dei principi dal tavolo delle contrattazioni al seggio elettorale, i lavoratori potranno enfatizzare i reali problemi attraverso le elezioni e chiedere nuovi investimenti in lavori stabili, servizi pubblici, pensioni sicure e comunità forti.

"Queste elezioni devono essere combattute e vinte sul problema del futuro del lavoro in Ontario. In questa festa del lavoro, i lavoratori dell’Ontario dovranno mandare il messaggio che qualsiasi politico che desideri essere eletto farà bene ad avere una chiara visione volta alla creazione di posti di lavoro stabili per la prossima generazione di lavoratori o rischierà di uscire sconfitto dai seggi," ha detto il Presidente dell’OFL Sid Ryan. "Facendolo si potrebbe fare la differenza passando da tre livelli di governo a favore delle aziende a un parlamento dell’Ontario progressista che difenda la prossima generazione."

L’Ontario Federation of Labour (Federazione dei lavoratori dell’Ontario) rappresenta 54 sindacati e più di un milione di lavoratori nella più grande provincia del Canada. Sid Ryan è il portavoce ufficiale del movimento sindacale dell’Ontario.

www.OFL.ca

www.Twitter.com/OntarioLabour

www.Facebook.com/OntarioLabour

Contact Information



  • Contatti:
    Ontario Federation of Labour
    Sid Ryan
    Presidente dell’OFL
    416.209.0066 (cellulare)

    Ontario Federation of Labour
    Joel Duff
    Direttore delle comunicazioni dell’OFL
    416.443.7665 or 416.707.0349 (cellulare)