SOURCE: Sunshine Biopharma Inc.

August 03, 2011 09:07 ET

Sunshine Biopharma cerca di bissare il successo miliardario del farmaco anticancro della Roche

Questo articolo è stato pubblicato il 3 luglio 2011 da BayStreet.ca

MILAN, ITALY--(Marketwire - Aug 3, 2011) - Sunshine Biopharma, Inc. (OTCBB: SBFM)

L’anno scorso, negli Stati Uniti sono stati diagnosticati oltre 260.000 nuovi casi di cancro al seno (invasivo e in situ combinati). Nel corso della vita di una donna, le probabilità che sviluppi un cancro invasivo al seno sono superiori al 12 percento – in altre parole una su 8 – ed è probabile che solamente il 41 percento sopravviva per cinque anni se esso non viene individuato entro il livello IIIB (le probabilità aumentano a circa il 90 percento se scoperto al livello I). Sebbene la maggior parte delle persone non lo prenda in considerazione, neppure gli uomini sono esenti dal cancro al seno invasivo; nel 2010 sono stati diagnosticati quasi 2.000 nuovi casi.

A causa dell’alto tasso di mortalità in caso di individuazione tardiva (le probabilità cadono a un misero 15 percento di possibilità di vivere per più di cinque anni se scoperto al livello 4), c’è un’immensa area non ancora coperta da delle nuove terapie di trattamento della malattia. Un’azienda che sta cercando ridurre il numero di morti causati dal cancro al seno è la Sunshine Biopharma, Inc. con sede a Montreal, Canada (OTCBB: SBFM), un’azienda farmaceutica che si occupa di ricerca e sviluppo di farmaci per una vasta gamma di tumori, e che era partita occupandosi in particolar modo di cancro al seno.

Sunshine sta prendendo la strada meno trafficata attaccando i tumori resistenti ai farmaci, una condotta che potrebbe essere difficoltosa, ma che raccoglierà straordinari frutti se avrà successo. E attualmente Sunshine sta dimostrando di ottenere dei risultati promettenti. Il composto di punta in via di sviluppo dell’azienda è l’Adva-27, una piccola molecola che si indirizza e inibisce il Topoisomerasi II (Top2), un enzima che si trova in abbondanza in vari tipi di carcinomi aggressivi. È ampiamente noto che ci sono due geni associati alle forme aggressive del cancro: l’Her2 (human epidermal growth factor receptor-2 [recettore del fattore di crescita epidermico umano-2]) e il Top2. Il farmaco Herceptin(R) (Trastuzumab) dell’azienda farmaceutica svizzera Roche è un trattamento efficace per i pazienti positivi all’Her2. Se osserviamo le quantità utilizzate per una valida indicazione indirizzata a uno dei geni, vediamo che nel 2010 l’Herceptin(R) ha generato vendite globali di circa 7 miliardi di dollari per la Roche.

Recentemente, la Sunshine ha annunciato di aver completato uno studio dettagliato di citotossicità, una misurazione della capacità di un farmaco di distruggere le cellule cancerogene in vitro, per l’Adva-27a, nell’MCF-7/MDR, un linea cellulare di tumore al seno multiresistente. Secondo l’azienda, i risultati dello studio hanno mostrato che l’Adva-27a è 16 volte più efficace dell’Etoposide, un farmaco comunemente usato, per quanto concerne l’uccisione delle cellule di tumore al seno multiresistenti. Inoltre, i dati generati dallo studio hanno rivelato che l’Adva-27a non viene influenzato dai macchinari molecolari che rendono le cellule tumorali resistenti al farmaco. La multiresistenza ai farmaci è il fattore principale del fallimento di molte delle chemioterapie attuali, pertanto i farmaci che dimostrano di avere la capacità di contrastare il fattore della resistenza vengono proclamati come particolarmente preziosi sia dal punto di vista umanitario che finanziario.

La vita di un titolo biotecnologico segue dei cicli. Uno dei momenti in cui di solito aumenta di prezzo è l’inizio delle sperimentazioni cliniche. Sunshine si sta avvicinando a questa pietra miliare, dato che l’università McGill del Jewish General Hospital sta finalizzando gli accordi per ospitare le sperimentazioni cliniche di fase I. È un titolo poco negoziato con un tetto di mercato irrisorio inferiore ai 30 milioni di dollari. Ma gli investitori nel settore biotecnologico sono sempre alla ricerca di notizie sulle sperimentazioni umane e di qualsiasi ulteriore notizia sullo sviluppo di un farmaco anticancro che potrebbe diventare il catalizzatore richiesto per portare il valore delle azioni al prossimo livello.

Contact Information



  • Contatti:
    Pier Paolo Paiano
    Tonsiglieri Marketing Group
    + 339 826 5096