SOURCE: ecom instruments GmbH

ecom instruments GmbH

January 20, 2015 10:55 ET

TAG RFID AVANZATI PER MIGLIORARE LA SICUREZZA E LA PRODUTTIVITÀ IN AREE POTENZIALMENTE PERICOLOSE

La recente introduzione dell'innovativo lettore/scrittore UHF RFID UNI900 per il computer portatile i.roc® Ci70 -Ex (PDA) di ecom consente di ottenere nuovi standard di sicurezza e produttività in luoghi potenzialmente pericolosi.

ASSAMSTADT, GERMANY--(Marketwired - Jan 20, 2015) - Poiché le aziende sono alla costante ricerca di nuovi metodi per migliorare l'efficienza operativa e la produttività dei propri dipendenti senza scendere a compromessi sulla sicurezza, sul luogo di lavoro è sempre più diffuso l'utilizzo della tecnologia RFID per identificare velocemente e in modo accurato attrezzatura, strumenti, parti/ricambi, luoghi e persino persone.

Inoltre, i progressi compiuti negli ultimi anni dalla tecnologia UHF RFID volti a migliorare le prestazioni nel/sul metallo, incrementare la robustezza, ridurre le dimensioni dei tag e aumentare la memoria integrata hanno reso questa tecnologia imprescindibile nell'ambito dei progetti per aree pericolose. Infatti, molti ritengono che questa tecnologia rappresenterà lo standard futuro per l'identificazione automatizzata in aree pericolose poiché offre maggiore flessibilità per il monitoraggio a lungo termine dell'attrezzatura sia all'interno del sito che lungo le catene di approvvigionamento.

Tuttavia, nelle aree pericolose, alcuni utenti sono ancora alle prese con dispositivi PDA troppo grandi e poco bilanciati, con lettori UHF RFID sporgenti "bullonati" e antenne difficili da utilizzare, scomode da trasportare e che possono facilmente impigliarsi nell'attrezzatura dell'impianto e dell'infrastruttura, ad esempio in presenza di scale a pioli, originando così situazioni pericolose dal punto di vista della sicurezza.

Inoltre, se consideriamo la durata della vita utile di uno strumento dotato di tag RFID, quest'ultimo richiede di essere letto sia a distanza ravvicinata, mentre si ispeziona l'attrezzatura, che da lontano, quando l'attrezzatura viene movimentata. Sinora, l'uso di tag UHF RFID su attrezzature disposte l'una adiacente all'altra comportava il rischio di scansionare l'attrezzatura errata, tanto che i dettagli di ispezione spesso venivano registrati per l'articolo errato. Anche leggere i tag RFID più piccoli e integrati nel metallo o montati su di esso era una vera sfida.

Ma con la recente introduzione del lettore/scrittore UHF RFID a sicurezza intrinseca UNI900 per l'i.roc® Ci70 -Ex di ecom, questi problemi appartengono ormai al passato. L'UNI900, risultato di 12 anni di esperienza di ecom nel settore delle testine RFID sostituibili, dispone di una protezione integrata per lavorare in sicurezza anche in aree pericolose. Inoltre, la flessibilità esclusiva dell'UNI900 per leggere i tag UHF RFID sia da vicino che da lontano ne consente l'utilizzo senza alcuna restrizione in qualunque applicazione. La prestazione migliorata dell'antenna permette inoltre di leggere anche i più piccoli tag RFID integrati e montati su metallo.

Collegata al PDA i.roc® Ci70 -Ex come modulo integrato, la testina dell'UNI900 non altera l'armonico design bilanciato dell'i.roc® Ci70 -Ex, evitando così la presenza di moduli sporgenti "bullonati". Anche la configurazione del nuovo dispositivo è rapida e veloce grazie alla funzione "Scan N Go".

Per gli utenti già in possesso di un Ci70 -Ex, la testina UNI900 può essere facilmente installata sui propri dispositivi, rendendoli sostanzialmente "a prova di futuro" e salvaguardandone quindi l'investimento. Non c'è bisogno di acquistare un nuovo PDA Ci70 -Ex: si risparmiano così tempo e denaro.

Le applicazioni tipiche di questo dispositivo comprendono controlli/indagini del sito, gestione di attrezzature/strumentazioni, gestione dell'inventario sul campo, logistica dalla catena di approvvigionamento, ronde degli operatori, ispezione/manutenzione/riparazione, ispezione d'emergenza e controlli della sicurezza del sito.

Tra i vari vantaggi, ne possiamo menzionare i principali: l'esperienza di utilizzo dell'utente è migliore perché la fruizione del dispositivo è più semplice, la visualizzazione e il controllo di contenitori, attrezzatura e strumenti sono migliori e avvengono in tempo reale, l'accuratezza dello storico del ciclo di vita dell'articolo è maggiore, il rischio di non conformità alla sicurezza è ridotto, il processo decisionale e le responsabilità risultano alleggeriti e, infine, la redditività è significativamente maggiore.

Per ulteriori informazioni, visita il sito di ecom alla pagina: www.ecom-ex.com

Tutte le immagini sono di proprietà di ecom instruments

Breve presentazione di ecom
ecom instruments è un'azienda leader a livello mondiale nella produzione di dispositivi mobili per l'utilizzo in aree a rischio esplosione, che si tratti di industrie chimiche e petrolchimiche, farmaceutiche, petrolifere, del gas, minerarie, energetiche o dell'ambiente. Da quasi 30 anni, ecom ha definito gli standard tecnici e ha accresciuto le proprie competenze nella protezione dalle esplosioni per l'uso quotidiano nelle aree industriali a rischio esplosione di tutto il mondo. Con i suoi quattro settori principali ovvero le telecomunicazioni, il mobile computing, le torce elettriche e la tecnologia di misurazione e di calibrazione, ecom instruments offre una vasta scelta di soluzioni innovative certificate.

Maggiori informazioni su ecom instruments sono disponibili su www.ecom-ex.com

Contact Information